Fabio Dulzetto

Lutto per il teatro

La scomparsa di Fabio Dulzetto attore tragico e drammatico

Sabato 23 aprile, dopo oltre un mese di malattia, è morto l’attore Fabio Dulzetto, catanese, classe ’69. Si era formato alla Scuola di teatro classico “Giusto Monaco” dell’Inda di Siracusa. Attore poliedrico e versatile, dotato di grande presenza scenica, talento interpretativo indiscutibile e voce di stupenda intensità, Fabio Dulzetto iniziò il suo percorso con spettacoli quali “I satiri alla caccia” per la regia di Maurizio Gueli (1997) e “Ecuba” con Valeria Moriconi per la regia di Lorenzo Salveti (1998) per poi far emergere il proprio talento e il rigore professionale in diversi lavori teatrali diretti da registi come Romano Bernardi, Nicasio Anselmo, Salvo Nicotra, Angelo Tosto, Rosario Minardi. Negli anni 2000-2005 forma sodalizio artistico e didattico con l’attore, autore e regista Antonio Caruso con il quale condivide l’idea di “un teatro necessario”. Nel quinquennio successivo Fabio Dulzetto passa da Shakespeare alle operette sino alla drammaturgia contemporanea (interpretando testi di Giuseppe Mazzone realizzati alla Sala Magma). Dal 2006 era direttore dell’Accademia internazionale del Musical di Catania. Venerdì 6 maggio verrà proiettata a Mazara del Vallo l’anteprima del film “Il Gioco è fatto?” dove Dulzetto è presente tra i protagonisti.

Nessun commento presente.